ARCHIVIO

Andrea, il ballerino che sognava la Tv

 di Alessandro Luongo

Sognava il mondo dello spettacolo da bambino, e finalmente ce l’ha fatta. O meglio, è sulla strada del successo. Andrea Piccirillo, 25 anni, napoletano, ballerino, per essere indipendente in fretta ha iniziato a lavorare in tenera età. Incomincia a 14 anni come modello, a Napoli, poi a Roma, infine a Milano.

“Dopo il liceo artistico, con pochi soldi in tasca e tante ambizioni, sono partito da solo per il capoluogo lombardo” racconta. “Ovviamente per i ragazzi che hanno una famiglia alle spalle è più agevole perseguire i propri obbiettivi, molto meno per quelli che come me devono e possono contare solo su se stessi”. Così Andrea sbarca il lunario ballando in tutti i locali meneghini, e posando ogni tanto come modello, “fino al momento in cui ho acquistato consapevolezza di tutto il mio talento”.

Con la moda confessa di avere ora un rapporto un po’ conflittuale. “Per un po’ l’ho accantonata, anche se ancora mi emoziona ed è un mondo che non ho del tutto abbandonato”. Di sicuro la televisione lo esalta di più. Esordisce difatti su Mtv come attore in alcuni videoclip, poi prosegue nello stesso ruolo in “Un Posto al sole” su Rai3, e, infine, strappa un contratto di tre anni al “Chiambretti night” su Italia1, “dove ero un semplice e umilissimo valletto”.

Esperienza che l’ha fatto maturare molto e reso consapevole che “ogni conquista va conseguita con il massimo impegno e tanti sacrifici”. Insomma: nessuno ti regala nulla. Finito il programma torna a recitare in alcuni videoclip e sfila per Renato Zero come testimonial per la sua Unica, linea di occhiali neri di autore, in versione limitata. A questo punto si reinventa come presentatore e come inviato per il programma televisivo Mistero su Italia1.

“Il mio video è stato scelto dalla produzione fra oltre 350 clip ed è stato mandato in onda durante tutte le dieci puntate; non solo, al momento sul sito ufficiale è la clip che ha più visualizzazioni in assoluto” rivela orgoglioso. In tempi recenti è stato riconfermato come ballerino da Piero Chiambretti in “Supermarket”, programma in seconda serata della rete Mediaset. “Tutto quello che amo davvero fare è ballare, cantare ed essere comunicativo, e in questo show mi è stata offerta la possibilità di dimostrare le mie capacità, anche se a volte è frustrante dividere il palco con trenta ragazzi che spesso si dimostrano meno bravi e preparati”.

Andrea considera il ballo una grande forma di espressione artistica, e una passione. “Non voglio avere successo per la notorietà o i soldi” precisa, “ma perché adoro danzare”. Non ha mai mollato e la sua tenacia sta per essere premiata. A fine settembre difatti ripartirà con il Chiambretti Supermarket e sarà uno dei “commessi” con maggiore visibilità.

Read more http://nuvola.corriere.it/2014/07/08/andrea-il-ballerino-che-sognava-la-tv/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=andrea-il-ballerino-che-sognava-la-tv