ARCHIVIO

La fotocamera (made in Italy) che ha conquistato Polaroid

di Nicola Di Turi Clicca qui per vedere il video incorporato.

 

Inquadra, scatta, condividi. Nella rete al tempo dei social network, pubblicare una foto online è diventata pressoché una necessità condivisa. E proprio dal desiderio di condivisione, è nata la prima social-camera firmata Polaroid. La nuova fotocamera dello storico marchio americano consente di collegare i propri account Facebook, Twitter, Instagram e Flickr per condividere con semplicità una foto appena scattata, direttamente dalla macchina. E dietro al progetto c’è anche l’Italia, con Antonio De Rosa dello studio di design ADR Studio Marketing and Communication di Cava de’ Tirreni, in provincia di Salerno.

De Rosa, nato a Cava de’ Tirreni nel 1975, abita a Napoli e con la sua idea di fotocamera-social è riuscito a conquistare Polaroid già nel maggio 2012. Dopo aver messo online le foto del suo prototipo di fotocamera del futuro, così come quelle degli ipotetici e mai sviluppati iPhone L e iPhone 6, De Rosa ha firmato un accordo con C&A Marketing, società dell’universo Polaroid che detiene i diritti di produzione e commercializzazione dei prodotti del marchio statunitense. E dalla partnership tra C&A Marketing e Socialmatic Llc, in cui De Rosa ricopre il ruolo di amministratore, è nata la Polaroid Socialmatic, la prima automatica su misura per i social network.

La fotocamera monterà un sensore posteriore da 14 megapixel e uno anteriore da 2 mpx, con buone possibilità di riuscita di selfie da pubblicare istantaneamente online. Lo schermo da 4,5” sarà touch e consentirà di gestire tutte le impostazioni del sistema operativo basato su Android.

La social-camera sarà dotata di porte wi-fi e bluetooth, mentre non è specificato il supporto di una scheda sim in grado di assicurare la possibilità di condividere le foto anche in mobilità, senza essere costretti a cercare una postazione wireless per accedere alla rete. E oltre alla memoria interna da 4 GB per l’archiviazione degli scatti, grazie al supporto della tecnologia 2″x3″ Zink Instant Printer, Polaroid Socialmatic consentirà anche la stampa immediata priva di inchiostro. Il dispositivo sarà in commercio entro il prossimo autunno e il costo dovrebbe aggirarsi sui 299 dollari (ma il prezzo, come spesso accade, potrebbe anche non essere convertito in euro per un cambio a noi più favorevole).

“Questa combinazione di hardware e software, insieme alla nostra nuova rete di fotografie social colmerà le distanze tra il mondo virtuale e quello reale”, ha spiegato Antonio De Rosa al quotidiano britannico “The Telegraph”, dopo la presentazione di gennaio durante la principale fiera di elettronica, il CES 2014 di Los Angeles. Il progetto prevede anche il lancio di un’app ufficiale per sistemi operativi Android e iOs, oltre allo sviluppo probabile di una partnership con Instagram, il social network delle immagini.

“Eravamo molto motivati nel raggiungere un accordo per creare una piccola rivoluzione social nel mondo della fotografia digitale”, ha concluso l’amministratore di Socialmatic Llc. E lo stesso CEO e Presidente di Polaroid, Scott W. Hardy, è stato più volte in Italia per incontrare Antonio De Rosa, dichiarandosi “orgoglioso dell’accordo e del lancio della nuova fotocamera”. La prima automatica che ci consentirà di inquadrare, scattare e condividere una foto sui social network, senza passare da pc, smartphone e tablet.

twitter@nicoladituri

Read more http://nuvola.corriere.it/2014/07/01/10736/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=10736