Loading…

SOCIAL

Social asociali.

TWITTER

ASCOLTA

Storie da ascoltare.

AUDIOLIBRI

Tempo

Dominio e sottomissione

TEMPO

LETTURE

Ebook consigliati, commentati.

EBOOK

Sciasciana

I professionisti secondo Sciascia

MEMORIA

JOB

JOB... E NOTIZIE

JOB

CONDIVISIONE

Fa rima con diffusione.

THE BLOG

Pasoliniana

Pasolini e jeans.

SLOGAN

PROFILO

E il lavoro...

LINKEDIN
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8

ARTICOLI

LA RICERCA AL SERVIZIO DEL PAESE

LA RICERCA AL SERVIZIO DEL PAESE

Caro direttore, mentre la classe politica italiana è impegnata sulla distribuzione della ricchezza esistente e di quella derivata dall’aumento del debito pubblico, poca attenzione viene rivolta ai fattori determinanti la sua produzione. Non è così a livello internazionale ove si riconosce unanimemente l’importanza ed il ruolo della scienza e della tecnologia per lo sviluppo economico e sociale. La persistenza da noi di tradizioni contrarie alla collaborazione tra industria e università e la mancanza a livello governativo di una cabina di regia assicurata nell’esecutivo da un ministro per la ricerca scientifica e tecnologica sono la causa di una situazione da rivedere con urgenza per aumentare nel Paese la produzione di ricchezza, presupposto per la sua distribuzione.

Leggi tutto: LA RICERCA AL SERVIZIO DEL PAESE

I VERI NEMICI DEL LIBERALISMO SONO TRA NOI

I VERI NEMICI DEL LIBERALISMO SONO TRA NOI di Franco Debenedetti

 

Il liberalismo è obsoleto» ha detto Vladimir Putin nell’intervista al Financial Times del 26 giugno. Vero o non vero, la corte del Cremlino non è qualificata per emettere simili verdetti.  Non lo è in punto di economia: il Pil della Russia solo nel 2020 raggiungerà quello della Germania, che non ha le sue risorse minerarie, e che avrà una popolazione di 83 milioni di abitanti, contro 144 della Russia. La crescita, da quando Putin è tornato al Cremlino, è dell’1,1% annuo, da 5 anni il reddito delle famiglie è in calo.  Non in punto di sistema politico: la Russia non è un esempio di fusione tra economia di mercato e sistema politico illiberale, sotto quell’aspetto il campione è la Cina.  Non in punto di rapporti internazionali, dove il suo record è impresentabile. Putin ha cercato di fare uccidere l’ex spia Sergei Skripal in un Paese straniero, usando gas nervino, e se ne vanta; ha modificato le frontiere di uno stato  sovrano, annettendosi la Crimea; alimenta una guerra nel nord-est dell’Ucraina, ed è probabilmente coinvolto nell’abbattimento di un aereo civile; per mantenere il suo vassallo Bashar al-Assad al potere ha acuito la gravissima crisi umanitaria siriana. Come ha notato Giuliano Ferrara, nell’ intervista non c’è non una parola sulla natura del potere in Russia, «sul governo d’acciaio delle relazioni economiche, dei quattrini, delle regole di legislazione e di amministrazione della giustizia, insomma né domande né risposte sull’essenza dell’idea liberale, dello stato di diritto».

 

Leggi tutto: I VERI NEMICI DEL LIBERALISMO SONO TRA NOI